27.9.10

ゾンビとカフェラッテ Lo zombie e il caffélatte



ある土曜日、ジョバの実家で昼食を頂いた

月に一度は訪れ、料理を習ったり、話しをして楽しく過ごす

ビールに食後のシャンパン、美味しい料理もたらふくご馳走になり、
残り物も頂いて帰って来た

さて、夕食の時間
「お腹いっぱい 確実に今日は晩御飯食べられない」
でも、習慣として何かは口に入れておきたい
「僕、カフェラッテ飲む」
「じゃあ、私はお茶にしよう」
台所で用意していると、ジョバちゃんもやって来て自分でカフェラッテを作ると言う
私はコーヒーを入れたカップを手渡し、お茶の用意を始めた

何気なく、ゾンビの話が始まった
ジョバちゃんは仕事でホラーのお話を書いているので、ゾンビ映画を知り尽くしている
「ゾンビは走れるの?」
「走るゾンビの映画があるよ」
「ゾンビとして、走ってもいいの?」
ゾンビは一度埋葬されているので、体のあちこちが傷んでいる。それで走ると体がすぐ壊れるはずなのだ
「ゾンビは走らないって言う人もいる。そうそう、走るゾンビは泳げないんだよ」
「え!普通のゾンビ(普通って?)は泳げるの?」
「普通のゾンビは水の中を歩けるねん。走るゾンビは泳げないから、湖なんかに入っちゃうとどうしたらいいか分からなくなるんやろね、叫びながら沈んで行くよ」
「溺れるってこと? それに叫ぶとは…声帯があるのか!?」

「ところで、ゾンビは強いの?あんなに生きている人間を皆殺しにしてるんやから、強いんやろ?」
「いや、ゾンビはあちこちにいるから生きている人間を捕まえやすいだけ」
「ドコデモ ゾンビってこと?」
「そうそう」
(ドコデモ ゾンビって?)

不意にジョバちゃんが質問をしてきた
「どのゾンビが好き?」
「…なんやそのくだらん質問は?!」
「あっ、何!? この家は無駄な事しかしたらダメなんよ! だったら出ていく!? 」
と、冗談
「あ、そうか、そうやったわ うっかりしてたわ」
「ゾンビの悪口言ったら、ゾンビの呪いがあるよ〜」
「ゾンビにそんな能力はなかろうが」
少し考える。走るゾンビはどうも、ゾンビとしてつじつまが合わない。溺れるわ、叫ぶわ、走るわ。
普通のゾンビは、より、ゾンビらしい。
「そうやねえ、走るゾンビよりは、歩いてるゾンビが好みやねぇ」

カフェラッテとお茶の準備が整い、場所は居間へと移る
カフェラッテをほぼ飲み干したジョバちゃんがつぶやく
「このカフェラッテ、砂糖入れなかった?」
「…あぁ、そうやねえ、コーヒーだけ入れて、ジョバちゃんに渡したねぇ」
「底に砂糖が沈んでるかと思って混ぜたけど無かったし、結局、砂糖無しで飲んじゃった」
いつも砂糖を入れないとカフェラッテやエスプレッソを飲めないジョバちゃんにしては大事件である

「もともと砂糖を入れていない、という予想は出来たなぁ」
「…これがゾンビの呪いだ!」
なぜか嬉し気に言いながら、台所へ消えるジョバちゃん
…呪いの矛先がずれてないか?呪われるべきは私


Un sabato siamo andati a pranzare a casa dei genitori di Giova-chang. Circa una volta al mese noi andiamo a trovarli e in quell'occasione posso imparare nuovi piatti della cucina italiana. Inoltre mi diverto a chiacchierare con loro e così il tempo trascorrere piacevole.

A tavola abbiamo bevuto birra e vini e mangiato buoni cibi in porzioni sempre molto abbondanti.

Alla fine è persino avanzato tanto cibo che abbiamo potuto portare a casa.

Quando però è arrivata l'ora di cena eravamo ancora sazi e non potevamo mangiare nulla. Ma solo per abitudine avremmo volumo mettere comunque qualcosa sotto i denti.

Allora Giova-chang ha detto: "Io prendo una tazza di caffèlatte".
E io ho risposto: "Allora io bevo una tazza di tè".

Mentre ero in cucina a preparare il caffèlatte, Giova-chang è arrivato e ha detto "faccio io...". Allora io ho cominciato a preparare il tè. Poi, senza riflettere abbiamo iniziato a parlare di "zombie". Visto che Giova-chang scrive storie dell'orrore, lui conosce bene tutti i film di zombie.  Allora ho domandato a Giova-chang: "Gli zombi possono correre?". E lui mi ha risposto: "ci sono film dove gli zombie corrono" allora io ho detto: "per essere vero zombie non si dovrebbe correre".
Infatti gli ho spiegato che se lo zombie era stato seppellito una volta lui doveva avere il corpo fragile quindi se corre può perdere i pezzi lungo la strada.
Giova-chang mi ha spiegato che ci sono persone che dicono che i veri zombie sono quelli che non corrono. E poi ha aggiunto che questi zombie che corrono non sanno però nuotare.
Allora mi sono un pò allarmata e mi sono chiesta: "Lo zombie normale sa nuotare!? E cosa è uno zombie normale?!?"
E Giova-chang mi ha spiegato che lo zombie normale può camminare sotto all'acqua mentre lo zombie che corre quando entra nel lago non capisce cosa deve fare e urlando affonda.
E io ho chiesto: "Quindi affogano? E se urlano vuole dire che possono parlare? A proposito, lo zombie è molto forte, visto che uccide tante persone?"
E Giova-chang ha risposto: "No, gli zombi sono solo numerosi e stando ovunque possono cacciarre gli esseri umani"
Allora ho detto: "Gli zombi sono ovunque?" e Giova-chang ha sentenziato: "Ovunque!". Ma io ho pensato: "Che vuole dire che stanno ovunque?"

Improvvisamente Giova-chang mi ha chiesto quale zombie preferissi. Ma io gli ho detto: "Che domanda stupida!" e lui, stupito, mi ha risposto che in casa nostra noi diciamo e facciamo sempre cose stupide e inutili e, scherzando, mi ha detto che se non facevo più dovevo andarmene!
E infatti io gli ho detto: "Hai ragione! Avevo dimenticato! Dovevo essere distratta!"
Poi Giova-chang mi ha detto che se parlavo male degli zombi loro sarebbero venuti a farmi vendetta.
Ma io gli ho detto che gli zombie non sono capaci di fare questo. E dopo aver pensato un pò quale zombie preferissi ho capito che lo zombie che corre non mi piace perchè affoga, urla e poi il solo fatto che corre mi sembra illogico. Perciò lo zombie normale sembra più zombie e questo è ciò che ho risposto a Giova-chang: "Preferisco più lo zombie che cammina a quello che corre".
E alla fine dopo aver preparato il caffèlatte e il tè ci siamo messi sul tavolo del soggiorno e Giova-chang che aveva quasi finito di bere ha mormorato che nessuno aveva messo lo zucchero.
E io ho detto: "Ah, è vero, ho messo solo il caffè e te l'ho dato!" e lui mi ha risposto "Pensavo che ci fosse lo zucchero in fondo per questo ho mescolato ma alla fine ho capito tardi che non c'era!"
Per Giova-chang tutta questa faccenda sembrava abbastanza seria perchè lui mette sempre molto zucchero nel caffèlatte.
Io ho provato a spiegargli che era abbastanza previbile che non ci fosse zucchero fin dall'inizio.
Allora, all'improvviso, Giova-chang ha urlato: "Ecco, questa è la vendetta dello zombie!"
Dicendo questo Giova-chang sembrava stranamente contento mentre spariva in cucina.
Dentro di me ho pensato che la vendetta dello zombie aveva colpito la persona sbagliata.

1 commento:

\(=M=)/\(@w@)/
Buona giornata a te!!!